Jacobs+Vuitton

Arte e Design | di Samantha Primati | 08 marzo 2012, 15:46
  • Vogue France, p/e 2000

    Vogue France, p/e 2000

  • Abito da sera con corsetto 1870-1872.

    Abito da sera con corsetto 1870-1872.

  • Louis, Georges e Gaston-Louis Vuitton con i loro impiegati nel 1888.

    Louis, Georges e Gaston-Louis Vuitton con i loro impiegati nel 1888.

  • Marc Jacobs

    Marc Jacobs

  • Pubblicità del 1887

    Pubblicità del 1887

  • Borsa Speedycon monogramma e rose, omaggio a Stephen Sprouse p/e 2009

    Borsa Speedycon monogramma e rose, omaggio a Stephen Sprouse p/e 2009

  • Baule del 18855.

    Baule del 18855.

  • Polaroids della sfilata p/e 2008 con le infermiere, ispirata a Richard Prince

    Polaroids della sfilata p/e 2008 con le infermiere, ispirata a Richard Prince

  • Marc Jacobs e Naomi Campbell, 2007

    Marc Jacobs e Naomi Campbell, 2007

  • Borsa con monogramma e cicliegie p/e 2005

    Borsa con monogramma e cicliegie p/e 2005

Il Musée des Arts Décoratifs (guarda la classifica dei migliori musei della moda nel mondo) di Parigi ospita la mostra Louis Vuitton-Marc Jacobs: due geni e due epoche della moda a confronto, una grande esposizione che racconta le vite parallele dei due mostri sacri della storia della moda: Louis Vuitton, fondatore della maison nel 1854, e Marc Jacobs, suo direttore artistico dal 1997. L’esposizione, curata da Pamela Golbin, non è una classica una retrospettiva, ma un invito all’analisi sull’industria della moda durante due periodi decisivi: l’uno iniziato con l’industrializzazione del XIX secolo, l’altro che guarda alla globalizzazione del XXI secolo. Il pubblico, visitando i due piani espositivi ognuno dedicato a ciascuno dei creativi, scopre così le storie di due innovatori che si sono appropriati dei codici culturali e delle tendenze delle rispettive epoche per modellare la storia della moda contemporanea, accomunati dalla passione per l’innovazione, la creatività e le collaborazioni con i più grandi artisti delle rispettive epoche. La mostra si potrà visitare fino al 16 settembre 2012.

Lascia un commento