Esxence

Wellness e Sport | di Giada Barbarani | 29 marzo 2012, 17:33
Esxence

Torna a Milano Esxence, The Scent of Excellence, la più prestigiosa fiera dedicata al mondo della profumeria artistica. L’appuntamento, dedicato agli addetti ai lavori, ma anche agli appassionati, è a Palazzo La Permanente, dal 29 marzo al 1° aprile.

Quest’anno sono presenti 155 brand internazionali: molte le conferme, importanti new entry e marchi emergenti. Da segnalare, tra le eccellenze, Bon NO.9, Calé Fragranze d’Autore, Clive Christian, Creed, Floris, Heeley, Humiecki & Graef, Lubin, Mark Buxton, Nasomatto, Parfums D’Orsay Paris, Six Scents, e la presenza di grandi protagonisti del panorama della profumeria artistica: nasi e maestri profumieri, esperti, relatori, blogger. Da Michael Edwards, una vera autorità del settore (dal 29 marzo all’1 aprile), a Erwin Creed, naso della maison Creed (sabato 31 marzo e domenica 1 aprile).

E poi, l’appuntamento nell’appuntamento: l‘Osmothèque, il prestigioso conservatorio di profumi che ospita una collezione di più di 2.500 profumi, offrirà al pubblico un assaggio del proprio patrimonio culturale, grazie a due lectures esclusive a cura di due nomi storici del settore: Emmanuelle Giron, profumiera per Fruitaflor, analizzerà il giaggiolo; Bernard Bourgeois, collaboratore di Hermès, svelerà un ingrediente misterioso come l’Hedione.

Questa l’essenza di Esxence, un mondo in continua crescita, come ha spiegato Silvio Levi, co-fondatore di Esxence e presidente di Calé (distributore in esclusiva in Italia delle più alte espressioni della profumeria): «L’Italia ha chiuso il 2011 con più di 9 miliardi di fatturato (per quanto riguarda il settore Beauty).  Il segmento della profumeria artistica ha totalizzato un fatturato di 150 milioni di euro, registrando un incremento che sfiora il 12% rispetto al 2010».

Lascia un commento