Orticola 2012

Moda e Tendenze | di Francesca Sottilaro - Italia Oggi | 17 maggio 2012, 13:40

Play
Fullscreen
1:23
/
4:53
-3:29
Loaded: 0%
Progress: 0%
00:00
Mute

Orticola, la Ascot italiana dei giardini e dei vivaisti con gran lustro di cappelli in fiore e di nuove creazioni non solo a misura di terrazzo, amplia i propri orizzonti. Da alcuni anni la mostra mercato di piante e fiori ai Giardini pubblici di via Palestro a Milano (in scena weekend scorso) abbraccia nuove categorie come l’arredo da esterni, l’illuminazione e il concorso in collaborazione con l’Adi, Associazione per il disegno industriale che promuove i progetti e gli interpreti a servizio del verde.

Nell’ambito dell’esposizione Orticola da esterni (sezione ideata dalla numero uno di Orticola, Francesca Marzotto Caotorta e curata dall’architetto paesaggista Filippo Pizzoni), che quest’anno vede protagonisti oltre 30 marchi, è stato dato grande risalto all’illuminazione.

In particolare è stato assegnato dal magazine Case&Country il premio ai brand Artemide (per la lampada da esterni Tolomeo XXL) e Luceplan (con Solar Bud) per «l’attenzione alle nuove modalità di approccio agli spazi esterni, sia nella continuità della tradizione, sia nella ricerca contemporanea».

Sul palco sono saliti anche i progetti vincitori del concorso La luce: stare insieme in giardino, promosso per il terzo anno da Orticola e Adi. Vincitrice la tecnologia di Cristian Visentin con Lightool, mentre due menzioni speciali sono andate a Bernardo Corbellini (e il progetto Mino, Cino, Boleto) e Lucio Brugiatelli per il flute luminoso Trilly.

A Orticola Mostra 2012 è stato assegnato il premio per la migliore collezione botanica al Vivaio Vita Verde, quello alla pianta più significativa, la Sinningia Tubiflora di Dino Pellizzaro, al miglior allestimento ai Fratelli Ingegnoli e quello speciale della giuria al Giardino Vivaio Ciancavarè.

Il magazine del Corriere della Sera Io Donna ha premiato invece Anna Peyron personaggio di primo piano nel panorama italiano dei vivai.

  • email
  • Print
  • Facebook
  • Twitter

Lascia un commento