Terapia di Prada

Cultura e Spettacolo | di Giada Barbarani | 22 maggio 2012, 18:00


La maison di moda milanese di Miuccia Prada ha fatto un doppio debutto: nella top ten dei marchi del lusso di maggior valore (qui la classifica) e nel cinema. Ieri, a sorpresa, al Festival del cinema di Cannes è stato presentato il cortometraggio A therapy, diretto da Roman Polanski, in occasione della proiezione della copia restaurata di Tess,  film del 1979 del regista polacco. Protagonisti della pellicola, che dopo il debutto francese sbarcherà nei cinema di tutto il mondo, il premio Oscar Ben Kingsley e l’attrice inglese Helena Bonham Carter.


«Un gioco, un pensiero, che si è realizzato grazie all’amicizia e al rispetto reciproco. Quando mi hanno chiesto di girare un cortometraggio per Prada non pensavo di poter essere realmente me stesso, ma la verità è che la totale libertà che mi è stata concessa mi ha dato l’occasione di riunire sul set il mio gruppo preferito e di divertirmi con loro», racconta il regista. «La possibilità di ragionare su quello che oggi rappresenta il mondo della moda, e il fatto che sia accompagnato da così tanti stereotipi, è affascinante e allo stesso tempo leggermente inquietante, ma sicuramente non è qualcosa che si possa ignorare».

  • email
  • Print
  • Facebook
  • Twitter

Lascia un commento