Thriller globale

Cultura e Spettacolo | di Marco mereghetti | 14 ottobre 2014, 15:50

Jo NesbA?: Harry Hole? La��ho creato, lo ucciderA?
Non A? il solito giallista scandinavo che arriva regolarmente dal freddo sulla scia di Stieg Larsson e della sua trilogia Millennium. A leggere la sua biografia, qualcuno puA? pensare a un tipo vorrei-ma-non-posso, perchA� A? luogo comune che, se non si A? Leonardo da Vinci, la��eclettismo spesso non si accorda col talento. E invece…


Jo NesbA?, nato a Oslo, Norvegia, 54 anni fa, A? stato calciatore ed A? musicista e scrittore. Come calciatore forse non era Messi, perA? giocava in serie A. Come musicista, A? cantante, compositore e chitarrista, tuttora in attivitA�, nella band Di Derre, da lui fondata e con cui ha pubblicato sei album di discreto successo. E come scrittore ha venduto, finora, 23 milioni di copie. Per la maggior parte si tratta di noir della serie che ha per protagonista il detective Harry Hole della polizia di Oslo, ma ci sono anche quattro libri per bambini sul Dottor Prottor (un inventore che fa volare gli aerei con la forza propulsiva fisiologica scatenata dai fagioli), tre romanzi, un saggio e un libro di racconti. 23 milioni sono una cifra enorme che, per i paladini della��equazione quantitA� uguale scarsa qualitA�, non coincide con il talento narrativo. E chissA� perchA�, molti critici letterari si esercitano sugli autori di noir solo quando vendono milioni di libri…

NesbA? scrive dal 1997 ma in Italia lo si conosce dal 2006, dopo la��uscita del Pettirosso (edito da Piemme, che divide con Einaudi il merito di averlo pubblicato). Questo libro, per il solito gioco del destino (editoriale e italiano), sarebbe il terzo della serie di Harry Hole, mentre la��ultimo uscito finora in Italia, Il pipistrello (Einaudi), A? il primo. Gli altri sono stati mandati in libreria in ordine sparso, col risultato che ogni Hole-dipendente ora aspetta di avere tra le mani The Cockroaches (Gli scarafaggi), del 1998, per potersi leggere e rileggere in santa pace e in ordine cronologico tutti i dieci volumi della saga del detective norvegese infallibile nel risolvere (con metodi non proprio ortodossi) casi intricati quanto nel rovinarsi la vita con la��alcol, un poa�� di droga e un mondo affettivo a dir poco penoso.

Stropicciato dentro e fuori, dotato di un incrollabile senso di giustizia, Hole porta addosso le profonde cicatrici di ferite fisiche e psicologiche. PuA? volare in Thailandia per risolvere un caso ma non A? un supereroe, ed A? inutile chiedere a un fan di NesbA?/Hole perchA� lo ama: succede e basta. Si inizia un libro e non lo si lascia piA? finchA� A? finito. Poi ci si dispiace che sia finito, e non si vede la��ora di iniziarne un altro. E intanto si prega perchA� non si avveri la profezia dello stesso NesbA?: A�Prima o poi, ucciderA? Harry Hole. E nessuno potrA� resuscitarloA�.

  • email
  • Print
  • Facebook
  • Twitter

Comments are closed.