Top lot

Arte e Design | di stefano cosenz | 10 novembre 2014, 17:23

Indubbiamente vento a favore per Sothebya��s a New York nella vendita serale di arte moderna e impressionisti del 4 novembre che fattura 422.109.999 dollari, il risultato piA? alto da sempre nei 270 anni di storia della societA�, contro i soli 165.630.000 dollari ottenuti da Christiea��s il giorno dopo nello stesso settore. Il risultato di Sothebya��s conferma il quarto anno consecutivo di leadership della societA� nel settore della Pittura moderna e impressionista.

La vendita di Sothebya��s che registra il 79,4% dei lotti venduti e il 95,2% di venduto sul valore, presenta nelle prime due posizioni dei top ten due icone della scultura moderna. In prima posizione il magistrale Chariot di Alberto Giacometti del 1950-52, bronzo dipinto su base in legno, uno dei due soli esemplari rimasti in mani private e custodito nella stessa collezione per piA? di quattro decadi, seconda scultura (dello stesso artista) a varcare la soglia dei 100 milioni di dollari: A? stata, infatti, venduta per 100.965.000 dollari, contro i 104,3 milioni realizzati nel febbraio 2010 a Londra da Sothebya��s per La��homme qui marche I.

In seconda posizione, la totemica testa di dea in pietra del 1911-12 di Amedeo Modigliani, TA?te, A? stata aggiudicata per 70.725.000 dollari, record mondiale della��artista alla��asta. Mai offerta alla��asta, A? uno dei soli 5 esemplari della serie rimasti in mani private e supera il precedente record di 69 milioni di dollari per una tela di Modigliani, Nu assis sur un divan (La belle romaine) venduta da Sothebya��s nel 2010.
Nella vendita di Christiea��s che registra il 90% di venduto e la��87% di venduto sul valore, in prima posizione un olio su tela di a??douard Manet del 1881, Le Printemps, venduto per 65.125.000 dollari, contro una stima di 25/35 milioni, record mondiale della��artista alla��asta.

  • email
  • Print
  • Facebook
  • Twitter

Comments are closed.

  • blog