Marcobaleno

Arte e Design | di cristina cimato | 12 dicembre 2014, 11:21

L’artista Marco Neri porta a Napoli opere con una gamma cromatica essenziale

Chi non A? mai stato a Mirabilandia puA? tentare di immergersi in un mondo infantile, quasi irreale, osservando l’omonima opera di Marco Neri (sopra), artista romagnolo che ha appena inaugurato a Napoli Marcobaleno, la sua personale presso la galleria Alfonso Artiaco, visitabile fino al 10 gennaio 2015. Il confronto continuo con la pittura e le sue diverse tecniche, dalla tempera su carta fatta a mano all’acrilico su lino o su tavola, hanno dato esiti stranianti.

Il titolo della mostra non solo si rifA� al nome dell’artista, ma anche ai sette colori dell’arcobaleno, simbolo di sette anni di lavoro e di uno spettro cromatico che si riduce, creando caleidoscopi attraverso i simboli e i linguaggi che le sue opere sanno esprimere. Nella serie Petrolio, la collositA� dell’acrilico su cui sono dipinte le opere rimanda all’oleositA� dell’oro nero, mentre la serie Vele raduna i ricordi e le suggestioni che Napoli ha saputo fornire, con una giornata di Coppa America in cui il mare era scuro e il cielo sembrava riflettersi in esso come in uno specchio.

Fra i continuum piA? riconoscibili di Neri le linee che, in Omissis del 2007, sostituiscono il tasto negato. Nell’opera Finestra, lo spettatore si trova come di fronte a un palazzo illuminato nella notte. Un edificio punteggiato di luce ma comunque impenetrabile.

  • email
  • Print
  • Facebook
  • Twitter

Comments are closed.

  • blog