No Shadow Towers

Case di lusso | di in collaborazione con www.luxuryestate.com | 01 aprile 2015, 11:44

Londra, mai piA? strade all’ombra col progetto dello studio NBBJ

Raramente i palazzi molto alti vengono accolti positivamente dai cittadini. Men che meno nei quartieri in cui la cementificazione non A? ancora ai massimi livelli, poichA� quasi sicuramente un nuovo edificio andrA� a levare luce e a oscurare il panorama circostante a quelli giA� esistenti. Ci si fa meno caso, invece, nelle grandi metropoli, dove chi vive in palazzi piccoli si A? ormai abituato all’idea di affacciarsi e di non vedere nA� il sole e nA� il paesaggio a causa dei numerosi grattacieli alti decine e decine di metri. In futuro non avranno di questi problemi, tuttavia, i londinesi, dal momento che un gruppo di prestigiosi architetti sta studiando un modo per risolvere una volta per tutte l’atavico problema delle ombre.A�

C’A? una tale richiesta di appartamenti di lusso a Londra che c’A? sempre un nuovo palazzo o condominio in fase di costruzione. Alcuni quartieri sono giA� saturi, mentre in altri c’A? ancora un po’ di spazio da sfruttare. Onde evitare che i residenti si lamentino e che le loro case vengano eclissate da nuove torri, si sta cercando un modo per far sA� che i grattacieli non tolgano luce ai palazzi piA? bassi. La risposta a questo atavico problema si chiama No Shadow Towers, che sarebbe il nome scelto per il futuristico progetto che prevede l’edificazione di una coppia di torri in un materiale del tutto nuovo. Gli edifici, stando a quanto trapelato finora, saranno interamente rivestiti d’una speciale sostanza in grado di riflettere a loro volta la luce dei raggi che batteranno su di essi nell’arco della giornata. Come se fossero degli specchi giganteschi, insomma. CosA� facendo, di conseguenza, le strade e le zone che circonderanno i due nuovi colossi non rimarranno mai all’ombra come accadrebbe in condizioni normali, ma saranno sempre illuminate dal sole.A�

A? chiaro che non si tratta di una missione semplice, anzi. Ambiziosa com’A?, non si poteva che affidarla alle mani sapienti di professionisti acclamati, come appunto gli architetti dello studio NBBJ. Un curriculum di tutto rispetto, il loro, che include perfino la realizzazione delle torri appartenenti ai colossi di Amazon e di Google. Il progetto pilota riguarderA� la City, cuore dell’attivitA� economica e finanziaria. Nel caso in cui le cose dovessero andare bene, perA?, si provvederA� a mettere in pratica questa strepitosa idea anche in altre zone della cittA�, nonchA� in altre grandi metropoli del calibro di Hong Kong e Manhattan.

Credito foto: NBBJ

  • email
  • Print
  • Facebook
  • Twitter

Comments are closed.