Top lot

Arte e Design | di stefano cosenz | 25 maggio 2015, 08:16

Il mercato mondiale della��arte ha da maggio una nuova opera sul podio della piA? costosa opera da��arte al mondo. Si tratta di Le Femmes da��Alger (Versione a�?Oa�?) del 1955 di Pablo Picasso battuta nella vendita serale della��11 maggio da Christiea��s a New York per 179.365.000 dollari che potrebbe essere stata acquistata a�� come dichiarato dal New York Post a�� da un miliardario arabo, Hamed bin Jassim bin Jaber Al Thani, ex primo ministro del Qatar dal 2007 al 2013. La��opera, aggiudicata al telefono a un intermediario anonimo, era stimata 140 milioni di dollari.
Le aste serali di New York di arte moderna e contemporanea che si tengono due volte alla��anno, a maggio e novembre, sono quelle che raggiungono i fatturati piA? alti, bruciando stime e battendo continuamente nuovi record mondiali.
La prima ad entrare in scena A? stata Sothebya��s il 5 maggio con la vendita serale di arte moderna e di opere impressioniste che ha realizzato 368.330.000 dollari, con il 78,1% di lotti venduti e il 93,6% di venduto sul valore. Top lot, un capolavoro di Vincent Van Gogh del suo periodo vissuto ad Arles, la��olio su tela La��AlllA�e des Alyscamps,A� venduto per 66.330.000 dollari a�� contro un realizzo atteso di oltre 40 milioni a�� venduto a un collezionista asiatico: la stessa opera era stata venduta alla��asta nel 2003 per 11,8 milioni di dollari. In seconda posizione, un iconico olio su tela di Claude Monet, NymphA�as, venduto a un collezionista americano per 54.010.000 dollari contro una stima di 30 / 45 milioni.


La��11 maggio A? stata la volta della��innovativa vendita serale di Christiea��s, Looking Forward to the past che ha visto insieme capolavori museali di arte moderna, impressionismo, post-war e arte contemporanea e ha battuto Le Femmes da��Alger di Picasso come opera piA? cara al mondo. Ha fatturato 705.858.000 dollari con un brillante 97% di lotti venduti e ben un 99% del venduto sul valore. Non solo, ma anche in seconda posizione un lotto spettacolare, un bronzo di Alberto Giacometti dipinto a mano dalla��artista, ideato nel 1947, La��homme au doigt, venduto per 141.285.000 dollari, record mondiale per la��artista e record mondiale per una scultura venduta alla��asta (sotto), superando il precedente record del 2010, ottenuto da Sothebya��s a Londra per un altro suo bronzo, La��homme qui marche I, venduto per 103.935.480 dollari. La vendita ha visto un nuovo record mondiale per la��ambitissimo artista contemporanea (e vivente) Peter Doig: il suo olio su tela, Swamped, del 1990 ha realizzato 25.925.000 dollari, mentre il suo precedente record era di 18.085.000 dollari ottenuto da Christiea��s a New York nel 2014 per la��olio su tela Pine House (Rooms for Rent) del 1994.
La��asta serale di arte contemporanea del 12 maggio di Sothebya��s totalizza 379.676.000 dollari con un 87,3% di lotti venduti e il 94,6% di venduto sul valore. Tre significative opere nelle prime tre posizioni. Top lot, un olio su tela di Mark Rothko, Untitled (Yellow and Blue), custodito nella stessa collezione per oltre 30 anni, che A? stato venduto per 46.450.000 dollari. In seconda posizione, la��olio su tela The Ring (Engagement) di Roy Lichtenstein (sotto), proveniente dalla collezione di Stefan T. Edlis, venduto per 41.690.000 dollari, mentre il suo prezzo fu di soli 2.202.500 dollari, quando apparve la��ultima volta in asta nel 1997 da Sothebya��s. Superlativa A? stata la��ascesa di quotazione di un capolavoro di Christopher Wool, Untitled (RIOT), che a fronte di una stima di 12/18 milioni A? salito a 29.90.000 dollari.
Il 13 si A? tenuta la vendita serale di post-war e arte contemporanea di Christiea��s che ha fatturato 658.532.000 dollari con la��88% dei lotti venduti e il 94% del venduto sul valore. Top lot, un olio su tela di Mark Rothko del 1958, No.10, venduto per 81.925.000 dollari, seguito da una serigrafia su tela di Andy Warhol del 1963, Colored Mona, venduta per 56.165.000 dollari e da un olio su tela del 1994 di Lucian Freud, Benefits Supervisor Resting, iconico ritratto della sua modella Sue Tilley venduto per 56.165.000 dollari, record mondiale per la��artista scomparso nel 2011 (qui sotto).

La vendita ha visto uno spettacolare risultato per la��arte italiana del Dopoguerra: una scultura (pezzo unico) in metallo, acrilico e flanella del 1968 di Giovanni Anselmo, Torsione, stimata 600/800 mila dollari, A? volata a 6.437.000, record mondiale della��artista (il suo precedente record, per una��altra Torsione, era di 441.425 dollari, a una��asta Sothebya��s di Parigi nel 2005). Questo a dimostrazione come la��arte dei maestri italiani del XX secolo gode una primavera ininterrotta sul mercato internazionale.Il 14 A? stata la volta della vendita serale di Phillips che ha realizzato 97.170.000 dollari, con la��80% dei lotti venduti e la��85% del venduto sul valore. Il top price A? stato aggiudicato a Seated Woman del 1961 di Francis Bacon, opera venduta per 28.165.000 dollari.

  • email
  • Print
  • Facebook
  • Twitter

Comments are closed.

  • blog