Bollicine!

Viaggi e Sapori | 28 maggio 2015, 13:17

Per festeggiare la��elezione a presidente della Repubblica, Sergio Mattarella ha brindato al Quirinale con spumanti Ferrari, esattamente come avevano fatto i suoi predecessori, da Sandro Pertini in poi. Ed A? con un calice di bollicine Ferrari che verranno accolti capi di stato e personalitA� in visita alla��Expo nel Padiglione Italia. Una scelta motivata anche storicamente: la Ferrari, infatti, conquistA? la sua prima medaglia da��oro a una��Expo di Milano. Quella del 1906.

Da sinistra: il PerlA� 2008, un Blanc de Blancs millesimato (32 euro), il PerlA� RosA� 2008, Pinot nero per la��80% e Chardonnay (45 euro), e il PerlA� Nero 2007, unico Blanc de Noirs della��azienda (62 euro).

Gli spumanti Ferrari se lo sono conquistato anche con la completezza di una gamma capace di soddisfare al piA? alto livello qualsiasi gusto e preferenza. A qualcuno piace il sapore asciutto del Brut? Ne trova la piA? alta espressione nel PerlA�, un Blanc de Blancs millesimato, da uve di Chardonnay, che matura sui lieviti almeno cinque anni: Tom Stevenson, nella sua guida Champagne and Sparkling Wine, ha proclamato il PerlA� 2007 campione del mondo.A� A chi preferisce il dolce, Ferrari offre invece un Blanc de Blancs da fine pasto, ideale per accompagnare i dolci: il Maximum DemiSec che, dopo un soggiorno di almeno 36 mesi sui lieviti, si propone con fragranza e rotonditA�. Ma nella gamma ca��A? anche il suo contrario: il PerlA� Nero, primo e unico Blanc de Noirs della casa, un millesimato in cui il Pinot nero si esprime in tutta la sua affascinante complessitA�. Il Ferrari PerlA� RosA� accontenta chi lo spumante non lo vuole bianco, perA? non A? soltanto con il suo delizioso colore che si A? imposto. A�Fate attenzioneA�, ammonA� Wine Advocate alla sua prima uscita, A�questo A? un vino importante, non il solito RosA�A�. Tratto per la��80% dal Pinot nero, A? dominato da sentori di ribes e lamponi, ma nelle note agrumate non A? difficile cogliere il contributo dello Chardonnay. Se poi dalla��ottimo si vuol passare al sublime, basta stappare il Giulio Ferrari Riserva del Fondatore, maturato sui lieviti per piA? di 10 anni: cremoso e vellutato, fragrante e profondo, minerale e balsamico, per Monica Larner di Wine Advocate A? A�il miglior vino spumante da��ItaliaA�.

  • email
  • Print
  • Facebook
  • Twitter

Comments are closed.