‘O cafè

Viaggi e Sapori | di Samantha Primati | 14 dicembre 2016, 13:17

Un momento di puro godimento, una riflessione filosofica in tazza,  una pausa senza pensieri, comprensibile fino in fondo forse solo da chi è italiano al 100%. Il caffè. Una cosa a cui è difficile rinunciare. Quasi impossibile. Caffè Lollo, per celebrare la bevanda Nazionale, sceglie proprio lo chef  Antonino Cannavacciuolo simbolo della città di Napoli, patria del caffè e di tutto il pensiero e la tradizione che gli ruota attorno.

Cannavacciuolo veste il ruolo di un giudice in cucina, che vigila su ogni piccolo gesto che il nipote compie nel preparare il caffè. Il ragazzino è nervoso perché si sente sotto esame ma il caffè sarà talmente buono che il risultato non potrà che essere vincente. «‘O vèr?».

  • email
  • Print
  • Facebook
  • Twitter

Lascia un commento