Il mondo a tavola

Viaggi e Sapori | di cristina cimato | 10 maggio 2018, 14:45

Ea�� ufficialmente entrata nel vivo la 12A? edizione di S.Pellegrino Sapori Ticino, la manifestazione che ogni anno conduce i piA? talentuosi chef nel cuore della Svizzera italiana, in alcune delle piA? belle strutture ricettive e in ristoranti con vista mozzafiato. Questa��anno la kermesse ospita le espressioni piA? alte delle cucine internazionali ed esotiche. Un incontro tra Europa e Asia, tra la cucina di confine e quella continentale. Attese in Ticino 27 stelle Michelin, che raccontano, in 21 eventi, una storia di cibo e di paesi lontani. Come la��India, il Giappone, le Maldive, il nord Europa.

A�In tempi come i nostri, nei quali la cucina etnica A? una realtA� sempre piA? alla��ordine del giorno, abbiamo scelto di aprirci al mondo invitando grandi chef internazionali che, questa��anno piA? che mai, rappresenteranno stili, usanze e sapori sempre diversi tra loro. Una��edizione ricca di spunti e cultura come non mai, voluta non a caso proprio per il 2018, anno che vede Lugano diventare CittA� svizzera del GustoA�, ha commentato Dany Stauffacher, patron del festival.

Paolo Casagrande

Il prossimo appuntamento A? previsto il 13 maggio, dove al Ristorante Galleria ArtA� al Lago del Grand Hotel Villa Castagnola di Lugano, Frank Oerthle ospiterA� Paolo Casagrande, 3 stelle Michelin al Ristorante Lasarte di Barcellona, per una serata che renderA� omaggio alla cucina spagnola da��autore. Poi sarA� la volta dei sapori di Capri, con Andrea Migliaccio, bistellato del Ristorante La��Olivo al Capri Palace Hotel. Spazio poi alla cucina tedesca di Michael Kempf, uno dei piA? grandi talenti gastronomici di Berlino, direttamente dal Ristorante Facil. Accanto, poi, alle nuove promesse della��alta cucina, premiate alla S.Pellegrino Young Chef 2018, arriveranno in Svizzera le tradizioni slovene, con TomaA? KavA?iA? e maldiviane insieme a Giacomo Gaspari, chef della catena PlanHotel.

Norbert Niederkofler

Giugno si apre con la cucina alpina del tristellato Norbert Niederkofler del Ristorante St. Hubertus della��Hotel Rosa Alpina di San Cassiano (BZ). Con Wicky Priyan si farA� una��incursione nella cucina giapponese, per poi volare in Danimarca con SA?ren Selin, lo chef danese due stelle Michelin del Ristorante AOC di Copenhagen. Prima della grande chiusura al CasinA? di Campione da��Italia, sarA� infine la volta di Emmanuel Renaut del Ristorante 3 stelle Michelin Flocons de Sel a MegA?ve, che proporrA� la��autentica cucina francese.

Gnocchi di rape rosse con terra di birra deloo chef Norbert Niederkofler.

  • email
  • Print
  • Facebook
  • Twitter

Comments are closed.