Gruppo Corpo

Cultura e Spettacolo | di ilaria danieli | 09 novembre 2018, 11:36

L’originale compagnia Grupo Corpo inaugura la stagione di danza vicentina domenica 11, unica data italiana della loro tournée.

L’idea è quella di un continuum di movimenti senza fratture, quello che in un abito si direbbe seamless. Lo stile coreografico che i fratelli brasiliani Marco Antônio e Rodrigo Pederneiras hanno sviluppato con il loro Grupo Corpo, famoso a livello internazionale grazie ai suoi oltre quarant’anni di tournée fuori dai confini del Brasile, fonde infatti la morbidezza sensuale della lingua portoghese (e della sua traduzione ritmica nel samba) con la struttura disciplinata del balletto neoclassico, componendo un esperanto gestuale tanto energetico quanto gratificante a livello estetico. L’occasione per vedere questa originale compagnia si presenta al Teatro Comunale di Vicenza domenica 11 novembre, unica data italiana, allo spettacolo d’apertura della nuova stagione di danza.
Il primo brano in programma, Dança Sinfônica, è stato creato nel 2015 per celebrare il quarantennale della fondazione del Grupo Corpo, ed è una summa di immagini, citazioni, memorie. Un viaggio autoreferenziale tra i brani migliori presentati in quattro decadi di vita artistica che guarda anche al futuro con la nuova generazione di interpreti: alle loro spalle un grande patchwork di foto private che ritraggono tutti coloro che nel corso del tempo hanno partecipato alla vita di Grupo Corpo. Il secondo lavoro è il recente Gira, ispirato alle tradizioni e ai culti spiritualisti degli afrobrasiliani, un’avventura che si nutre di suggestioni etniche accompagnata da musica composta ad hoc. La stagione vicentina di danza continuerà il 1 dicembre con Hofesh Shechter II, la formazione (con ricambio d’obbligo dei danzatori ogni due anni) del coreografo angloisraeliano Hofesh Shechter, che torna in Italia con Show, una scossa d’energia allo stato puro.

  • email
  • Print
  • Facebook
  • Twitter

Lascia un commento