Genius loci

Moda e Tendenze | di giada barbarani | 03 aprile 2019, 11:34

In occasione della riapertura del negozio in piazza strozzi, tra pezzi di desegni e opere d’arte, louis vuitton presenta in esclusiva la nuova collezione di pelletteria Taïgarama
Firenze, la culla del Rinascimento che da secoli affascina intellettuali, mecenati e turisti per le sue meraviglie artistiche, negli ultimi anni si è conquistata un posto d’onore anche come città per lo shopping. Nel centro della città, tra palazzi rinascimentali e residenze nobiliari, si trovano, infatti, alcune delle boutique più belle del mondo. Non solo per quanto riguarda i prodotti in vendita, ma anche per l’architettura che doverosamente rispecchia i luoghi storici che li ospitano. Un esempio su tutti, lo storico store di Louis Vuitton di fronte a Palazzo Strozzi che ha appena riaperto le sue porte dopo un minuzioso lavoro di restyling.

All’interno di un palazzo del XIX secolo, si viene accolti in uno spazio elegante, ispirato alle immagini degli interiors e del décor originari, che si sviluppa su due piani collegati da una scalinata che è un’opera d’arte e di design: il corrimano della scala in vetro è completamente rivestito in pelle, dal profondo colore blu fiorentino. Il genius loci è rappresentato anche dai marmi impiegati, dal binomio cromatico beige-grigio della pietra serena e dal luminoso travertino Navona della pavimentazione.

Bomboca sofà dei Fratelli Campana

Tra arredi vintage e opere del fotografo Massimo Listri, trovano spazio la collezione ready-to-wear uomo e donna, gioielli, orologi, pelletteria, calzature, fragranze e, per la prima volta in Italia, gli Objets Nomades realizzati dai più importanti designer. E, per celebrare la riapertura della boutique fiorentina, in anteprima la nuova collezione di pelletteria maschile Taïgarama, dove l’iconica pelle Taïga viene abbinata alla tela Monogram su una serie di accessori dall’accento sportivo (borsa, zaino, trolley, ma anche portafogli e portacarte) e dai colori fluo.

  • email
  • Print
  • Facebook
  • Twitter

Lascia un commento