Vacanza da film

Viaggi e Sapori | di giada barbarani | 18 dicembre 2019, 15:02

Tra le colline della Toscana, il castello amato da Luchino Visconti

Entrato da poco nel prezioso portafoglio di Belmond, Castello di Casole si prepara a fare concorrenza agli altri resort da favola del marchio di proprietà del gruppo francese del lusso Lvmh. Il Dna è subito riconoscibile: offrire esperienze uniche agli ospiti cercando di stupirli attraverso il gusto del bello e della scoperta. Obiettivo raggiunto sin dal primo momento in cui si mette piede in questo luogo sospeso tra sogno e realtà nel cuore della Toscana, nelle dolci colline del Senese.

Immerso in una tenuta privata di 1.700 ettari, una delle più grandi d’Italia, tra sinuose colline, oliveti e vigneti, il resort si trova all’interno di un castello del X secolo, appartenuto un tempo alla nobile famiglia dei Bargagli e poi a Edoardo Visconti, fratello del regista Luchino, che qui organizzava feste memorabili. Proprio a lui sono dedicati l’elegante lounge bar e il Tavolo Incantato, un desco sospeso (che viene calato come per magia da un sistema di altalene) al fresco di un albero centenario nel bosco che circonda la proprietà. Una sorpresa pensata per trascorrere una cena romantica a lume di candele o una degustazione di formaggi e vini.
Perché al Castello ogni desiderio viene esaudito: dalla caccia al tartufo con lagotto (expierence che si conclude con un menù a base del prezioso tubero preparata dallo chef Daniele Sera nel ristorante Tosca) al corso di cucina, alle lezioni private di yoga all’alba o al tramonto a bordo della piscina a sfioro. Le camere e suite, solo 39, sono divise tra il castello (in stile classico) e tra gli oliveti (contemporaneo) . E per finire in bellezza, la Essere Spa, ricavata nelle antiche cantine con spettacolari soffiti a volta.

  • email
  • Print
  • Facebook
  • Twitter

Lascia un commento

  • blog