Tempo di agire

Orologi e Gioielli | di giada barbarani | 08 gennaio 2020, 11:21

La nuova sfida dell’ex campione di cricket Kevin Pietersen è contro il bracconaggio dei rinoceronti. A sostenerlo, la maison di orologi Hublot
È uno dei big five, uno dei cinque animali più grandi e maestosi della savana, insieme a leone, leopardo, elefante e bufalo nero, ma, nonostante ciò, il rinoceronte è a rischio di estinzione. Lo dicono i numeri: ne sono rimasti solo 28mila esemplari in tutto il mondo, di cui l’80% in Sud Africa, dove ogni anno ne vengono uccisi almeno mille dai bracconieri. Cinque le specie, di cui due destinate a scomparire entro i prossimi anni. La causa è tutta da ricercare nel bracconaggio: il prezioso corno dei rinoceronti (a oggi un chilo vale 80mila dollari, quasi il doppio dell’oro) è, infatti, ancora molto ambito, nonostante non solo i divieti e le leggi che ne proibiscono la caccia, ma anche perché ormai è risaputo che non ha nessun effetto miracoloso nella cura delle malattie (come un tempo sosteneva la medicina cinese) e  neanche più valore di status symbol.
Come sempre, in questi casi, è fondamentale che ci sia un portavoce famoso che accenda i riflettori sulla questione. Sul campo è sceso l’ex campione sudafricano di cricket Kevin Pietersen (sopra), da un paio di anni in prima linea nella difesa degli animali attraverso la sua associazione Sorai (Save Our Rhino Africa India). Il suo obiettivo è quello non solo di combattere il commercio illegale dei corni di rinoceronte e il bracconaggio, ma anche di educare al rispetto e alla conservazione delle specie più in pericolo. Il tutto attraverso podcast, filmati e un punto di osservazione speciale: il suo Umganu Lodge, un resort nel Parco Nazionale del Kruger, in Sud Africa, dove promuove maggior consapevolezza delle specie in via d’estinzione.
A sostenerlo in questo progetto ambizioso, Hublot, con un orologio in edizione limitata e una campagna studiata ad hoc. «I governi hanno fatto grandi passi avanti per l’introduzione di regolamenti, ma informare i consumatori per modificare le loro abitudini è ancora oggi una grande sfida nella lotta contro il bracconaggio. Vorrei che Hublot svolgesse un ruolo importante in questa campagna di sensibilizzazione», ha spiegato il ceo del brand di orologi Ricardo Guadalupe (sopra, insieme a Kevin).

Per l’occasione, Hublot realizzato un modello dedicato al big five: il Big Bang Unico Sorai, con cassa in ceramica da 45 mm rivestita dal color sabbia della savana africana e una simbolica immagine del rinoceronte bianco. Il segnatempo è prodotto in soli 100 pezzi e il ricavato sarà devoluto a due associazioni: Care for Wild, il più grande orfanotrofio per rinoceronti al mondo, e South African National Parks, organizzazione che amministra i 19 parchi nazionali del Sud Africa, per potenziare la sorveglianza notturna con strumenti aerei a intelligenza termica, due nomi suggeriti da Kevin Pietersen, che spiega così la situazione: «Mi sconvolge la brutalità di cui questi animali sono vittime. Bisogna intervenire immediatamente e il supporto di Hublot è fondamentale. Un intervento tempestivo può consentirci di salvare quanti più animali possibile». Perché il tempo, soprattutto in questo caso, è tutto.

  • email
  • Print
  • Facebook
  • Twitter

Lascia un commento

  • blog