Rotta verso il futuro

Arte e Design | di Fabio Petrone | 09 settembre 2020, 11:22

Tra i primi costruttori mondiali di yacht oltre i 24 metri, Sanlorenzo è anche l’unica azienda nautica quotata alla borsa di Milano. E guarda sempre oltre

Per il Cavalier Massimo Perotti quello che si è appena concluso è un anno nautico certamente indimenticabile. Sanlorenzo, cantiere di cui ha preso il controllo nel 2005, è una delle aziende, fra quelle che operano nel panorama delle costruzioni nautiche di lusso, che gli analisti collocano ai vertici. Oltre ad aver consolidato il secondo posto tra i primi 20 costruttori mondiali di yacht superiori ai 24 metri di lunghezza, è stato quotato alla Borsa di Milano, unico del settore in Italia, questo evento ha suggellato il trend di crescita costante intrapreso negli ultimi otto anni, certificando la credibilità del progetto imprenditoriale anche per il futuro.


«Con la determinazione che da sempre ci contraddistingue», spiega a Gentleman Massimo Perotti, executive chairman di Sanlorenzo, «ancora una volta abbiamo avuto il coraggio di innovare e ampliare il nostro immaginario, dando vita a nuove proposte che offrono soluzioni mai viste prima. Abbiamo, infatti, presentato tre nuovi modelli molto differenti tra loro, ma che descrivono l’esito di una comune ricerca che punta a offrire la più alta qualità di vita a bordo. Grazie a una profonda attenzione alla vivibilità degli spazi interni ed esterni, e al loro rapporto con il mare, i superyacht 44Alloy e 62Steel e il modello crossover SX112 propongono così una nuova modalità di vivere lo yacht molto apprezzata dai nostri armatori».
SX112, lunga 34 metri, è la nuova ammiraglia dell’innovativa linea crossover SX, sintesi tra il classico motoryacht con flying bridge e la tipologia explorer.
Bernardo Zuccon, dello Studio Zuccon International Project, ha firmato le linee esterne, mentre Piero Lissoni, art director dell’azienda dal 2018, gli interni. Il nuovo superyacht realizzato in alluminio Sanlorenzo 44Alloy, modello fast-displacement lungo 44,5 metri, riserva invece all’armatore un appartamento privato di 145 mq, diviso su tre livelli con un’area indoor e una outdoor. Merita attenzione il grande beach club che si apre su tre lati per una piena connessione con il mare, mentre il ponte di prua, con la sua area aperta, offre molteplici possibilità.


Con una lunghezza fuori tutto di 61,50 metri per 11,90 metri di larghezza, il nuovo Sanlorenzo  62Steel è articolato su cinque ponti, dedica all’armatore ben 210 mq, di cui 97 mq coperti, con una suite, uno studio, due spaziosi bagni e la walk-in dressing room, e 123 metri quadri all’aperto situati a prua del ponte superiore, l’Owner Deck.


  • email
  • Print
  • Facebook
  • Twitter

Lascia un commento

  • blog