Tutti in sella

Wellness e Sport | 22 settembre 2020, 10:48

2+MILIONI DI KM: L’ITALIA IN SELLA PER I GIOVANI CICLISTI E DYNAMO CAMP

Dal 26 settembre al 4 ottobre, un solo GPM per l’Italia dei pedali:

raggiungere 2+MILIONI DI KM a favore dell’attività ciclistica giovanile e Dynamo Camp

Per una settimana, dal 26 settembre al 4 ottobre, ciclisti, semplici amatori atleti e famiglie con una semplice pedalata hanno la possibilità di fare del bene grazie a 2+Milioni di Km, manifestazione non competitiva ideata e organizzata da Biveko, con la partnership della federazione Ciclistica Italiana, a favore di Dynamo Camp, il primo camp di Terapia Ricreativa in Italia, che ospita gratuitamente bambini e ragazzi affetti da patologie gravi o croniche e le loro famiglie, per periodi di vacanza e divertimento con assistenza qualificata. Il traguardo è uno solo: raggiungere un totale di oltre 2 chilometri in sella. Basta registrarsi sul sito 2milionikm.com e attraverso una entry fee di 2 euro si accede alla possibilità di dare un valore al proprio contributo per ogni chilometro pedalato (0,10€ o 0,25€ 0 050€ o 1€), convertendo così i chilometri in donazione. Ogni percorso può essere registrato con qualsiasi dispositivo (cellulare, ciclocomputer o smartwatch), e inviando il file gpx al sito dedicato, oppure, direttamente attraverso l’App Bikevo o manualmente con autocertificazione.


Ogni donazione, compreso l’entry fee, sarà  destinata a supporto del ciclismo giovanile della Federazione Ciclistica Italiana e delle attività di Terapia Ricreativa offerte gratuitamente da Dynamo Camp Onlus a bambini e ragazzi affetti da patologie gravi e croniche e alle loro famiglie. Sono possibili anche donazioni libere. «Il sostegno al non profit in questo momento storico è necessario», racconta Enzo Manes, fondatore Dynamo Camp ringraziando tutti i pratner dell’iniziativa, da Bikevo al CONI, alla Federazione Ciclistica Italiana, «Dynamo Camp continua a offrire gratuitamente i programmi di Terapia Ricreativa a livello nazionale, sia presso il Camp che in ospedali e associazioni, anche grazie a partner storici e lungimiranti che supportano la sua missione».

  • email
  • Print
  • Facebook
  • Twitter

Lascia un commento

  • blog