Su il sipario

Hi-Tech | di andrea milanesi | 11 gennaio 2021, 12:42

QUANDO SI TRATTA DI GODERSI UN FILM o ascoltare della buona musica, nulla può essere lasciato al caso. Ne era perfettamente consapevole il grande Herbert von Karajan, leggendario direttore d’orchestra che, nel secolo scorso, ha firmato alcune delle più memorabili esecuzioni dei capolavori del repertorio classico, immortalate su supporti audio e video che hanno fatto la storia dell’interpretazione. Maniaco della perfezione, il maestro austriaco era un patito dell’innovazione tecnologica e un pioniere delle registrazioni ad alta definizione: è stato, infatti, lui a tenere a battesimo, nel 1979, la prima incisione Full Digital mai apparsa su CD, ma anche a comparire nelle riprese di opere liriche e concerti riversati sul pionieristico Laserdisc.
Fedeltà nella riproduzione e qualità senza compromessi sono gli imperativi categorici che devono guidare nella scelta dei componenti per creare le stanze domestiche del cinema e della musica: luoghi di svago e di relax, ma anche d’impegno, dove trovano spazio i migliori ritrovati della tecnica, apparecchi inevitabilmente destinati a spostare sempre più in alto l’asticella del livello di eccellenza dei traguardi di ascolto e di visione. A partire dal nuovissimo ed esclusivo televisore LG (sopra), la cui commercializzazione è per ora limitata a pochi esemplari destinati al mercato coreano: concentrato di ingegneristica e design, si tratta del primo modello con schermo arrotolabile al mondo, dotato di un display Oled flessibile «a scomparsa».

Il videoproiettore top di gamma di Cineversum  (sopra) va, invece, verso l’ultra alta definizione 8K (16 volte superiore a quella del Full Hd), in grado di garantire una spettacolare qualità d’immagine ed esperienze Home Theater con standard professionali.

Grazie a risoluzione Hdr, Dolby Vision e Dolby Atmos, lo streamer ad alta velocità di Nvidia (nella foto sopra)  trasforma la TV in un centro di intrattenimento multimediale, connettendosi a internet per il broadcasting di contenuti presenti nei palinsesti delle più diffuse piattaforme web.


Requisiti indispensabili e degni complementi audio di una sezione video futuribile sono il set di diffusori per sistema Surround di Bowers & Wilkins (qui sopra, assemblato con una selezione top formata dai diffusori frontali e posteriori 802 D3, dal centrale HTM1 D3 e dal subwoofer attivo DB1D) e il preamplificatore A/V di Trinnov, in grado di processare separatamente fino a 32 canali.

Tra i lettori Blu-ray UHD 4K quello firmato da Panasonic (sopra) rimane il pluripremiato modello di riferimento, mentre la soundbar di Yamaha (nell’immagine sotto) integra un sistema di controllo tramite assistente vocale Alexa o via App smartphone e tablet, per rendere più facile e immediata la gestione dei livelli e dei profili di equalizzazione.

Il giradischi +Audio (sotto) si apre anche al mondo digitale e ai servizi offerti dalle piattaforme di streaming musicale da device digitali. All’interno di un elegante cabinet con finiture in noce o acero, integra una sezione di amplificazione (per una potenza max di 100 Watt) e un set di quattro altoparlanti.

Le nuove cuffie senza fili Sony (sotto) rappresentano, invece, la frontiera più avanzata per gli amanti della massima fedeltà sonora: sono, infatti, dotate di connessione Bluetooth e di una speciale tecnologia di Noise Cancelling che isola l’utente dai rumori esterni, grazie all’abbattimento delle frequenze processate in tempo reale da due microfoni presenti su ciascun padiglione. Perché silenzio e concentrazione rappresentano indubbiamente un valore aggiunto al puro piacere dell’ascolto.

  • email
  • Print
  • Facebook
  • Twitter

Lascia un commento