La polo: casual elegante

Moda e Tendenze di Giada Barbarani
La polo: casual elegante

Nata come maglietta sportswear, perfetta per essere indossata sui campi da tennis e da golf, la polo in pochi anni è diventata sinonimo di tempo libero, simbolo di un look causal ma allo stesso tempo elegante. Da indossare al mare, come in città, anche sotto un classico blazer.

  1. Lacoste

    Era il 1933 quando il tennista Renè Lacoste inventò e decise di produrre una polo a maniche corte in piquè di cotone bianco con un piccolo coccodrillo verde: la famosa L.12.12, dove L sta per Lacoste, 1 per il tessuto unico utilizzato, il petit piquè; 2 per il design delle maniche corte e 12 per il numero di versioni finalizzate da Renè Lacoste. Da allora il successo non si è mai fermato, fuori e dentro i campi da tennis

  2. Fred Perry

    Conosciuto più per le sue magliette che per i successi sportivi (fu il primo tennista inglese che vinse il torneo di singolo maschile a Wimbledon nel 1934-35-36), Fred Perry alla fine degli anni 40 si mise in società con Tibby Wegner, un ex calciatore austriaco, per commercializzare una polsiera con il suo nome da far indossare a giocatori professionisti. Dopo la polsiera, iniziarono a realizzare abbigliamento sportivo

  3. Polo Ralph Lauren

    Lo stilista americano, considerato da Forbes uno degli uomini più ricchi del mondo, si ispirò al polo, sport sinonimo di classe e di stile, quando scelse di usare il logo del giocatore a cavallo sulle sue magliette, camicie e pullover

  4. 4.
    Fay
    scheda
    Fay

    Inizialmente era il classico giubbotto a quattro ganci. Oggi, accanto alle famose giacche, Fay produce anche abbigliamento maschile e femminile, borse e una linea junior

  5. Harmont & Blaine

    La griffe del celebre bassotto, con sede a Napoli, propone uno stile innovativo e casual ed esprime un rivoluzionario concetto di eleganza sempre focalizzato su qualità e dettagli

Classifica elaborata 10 marzo 2012

Lascia un commento