Abito sartoriale

Moda e Tendenze di Samantha Primati

Cary Grant

Saper scegliere il meglio senza trascendere nell’eccentricità è il motto di Lord Brummel, che per primo nella storia della moda maschile ha tracciato uno spartiacque tra l’eleganza e la stravaganza. Rifutando i colori sgargianti, adottando il colore blu per gli abiti e lanciando definitivamente l’uso dei pantaloni lunghi a tubo definì l’archetipo dell’abito sartoriale classico da uomo. La silhouette è fondamentale perché determina la gradevolezza della figura di chi lo indossa. L’ottimo taglio e la qualità del tessuto sono elementi essenziali nella scelta dell’abito e restano i cardini di una bella immagine. Ecco la classifica.

  1. Ermenegildo Zegna

    Per festeggiare il centenario, la maison Zegna ha realizzato una collezione che si basa sul lusso, sull'eleganza e sullo spirito retrò. Tutta realizzata con il tessuto N1, motivo disegnato nel 1910 dal fondatore del brand

  2. 2.
    scheda
    Brioni

    Brioni concepisce e lavora ogni singolo capo come se fosse unico. Ogni dettaglio è curato meticolosamente secondo una tradizione che si tramanda di generazione in generazione

  3. Corneliani

    Linee semplici, il colore blu e tessuti ricercati, primeggiano in questa collezione di Corneliani, marchio storico italiano che dagli anni 30 definisce l'eleganza maschile

  4. 4.
    scheda
    Canali

    Ogni capo realizzato da Canali è il risultato di un percorso in cui si incontrano cultura e storia, ricerca dell'eccellenza e rispetto delle professionalità. Il gessato ritorna prepotentemente per questa stagione, interpretato con lo stile e il gusto classico di Canali

  5. 5.
    scheda
    Caruso

    La collezione autunno-inverno 2010-2011 è espressione perfetta, e molto apprezzata, del classico all'italiana, moderno e atemporale

Classifica elaborata 18 dicembre 2011
  • email
  • Print
  • Facebook
  • Twitter

Comments are closed.

  • blog