Designer nel mondo

Arte e Design di Giada Barbarani
Designer nel mondo

Oggetti di uso quotidiano, come librerie e spremiagrumi, sedie e lampade, dietro ai quali si nasconde sempre una grande firma, quella dei designer che, grazie al loro talento e alla loro fantasia, creano ogni giorni pezzi da collezione. Ecco la classifica dei migliori designer stranieri. Per gli italiani, clicca qui.

  1. Il geniale designer olandese, fondatore della casa di produzione Moooi nel 2000, collabora per i più famosi brand stranieri: B&B Italia, Poliform, Alessi, Swarovski, Boffi, Bisazza, Klm, Puma, Cappellini. L'ultima importante collaborazione con Christofle: una linea da tavola presentata a gennaio a Maison&Objet di Parigi

  2. Spagnola di nascita, ma milanese d'azione, la designer collabora con alcune delle più prestigiose aziende del design, come B&B Italia, Moroso, Kartell, Molteni e MDF Italia. Il suo maestro è stato Achille Castiglioni.

  3. Esponente dell'élite del design britannico, Ross Lovegrove, rappresenta un talento versatile che trae spesso ispirazione dalla natura (come dimostrano le chaise longue curvilinee disegnate per Lusty's Lloyd Loom). Membro dell’Atelier de Nimes, insieme a Jean Nouvel e Philippe Starck, è consulente di prestigiosi marchi internazionali.

  4. Dall'allestimento di showroom alle valigie, dal packaging per cosmetici alle lampade, dalle porcellane ai mobili rétro: questi sono solo alcuni dei prodotti realizzati dal provocatorio designer Karim Rashid, egiziano di nascita, ma cresciuto in Gran Bretagna e Canada ,formatosi in Italia e oggi residente a Manhattan.

  5. Ha arredato il Palazzo dell'Eliseo per Mitterand, ma i suoi pezzi compaiono nelle case di tutto il mondo. Philippe Starck, il numero uno dei designer francesi, vanta una straordinaria gamma di invenzioni: dallo spremiagrumi a forma di ragno per Alessi alle sedie di plastica per Kartell. A lui il grande merito di aver reso il design accessibile a tutti.

  6. Da sperimentatore d'avanguardia a designer ricercato, capace di imprimere forme espressive agli oggetti di uso quotidiano; dall'uso del metallo a quello della plastica; dalla produziopne di pezzi unici agli articoli di serie: così si può riassumere il lavoro del designer israeliano Ron Arad. La sua creazione più conosciuta è sicuramente la libreria Bookworm (1994) per Kartell.

  7. Lo studio  AquiliAlberg è stato creato dalla coppia Laura Aquili & Ergian Alberg. Si occupa  di architettura, design e grafica con un approccio sperimentale e tecnologico.

  8. Nato in Canada, il designer Oki Sato si occupa di architettura, arredo d’interni e grafica, con lo studio Nendo, da lui creato a Tokyo. Nel 2005 ne ha aperto uno anche a Milano. Presente con i suoi lavori in molte mostre e a molti Saloni, è stato inserito nella lista di Newsweek com uno dei "100 giapponesi di successo riconosciuti a livello internazionale".

Classifica elaborata 06 aprile 2012

Lascia un commento

  • blog