I nodi del tempo

Orologi e Gioielli di di paco guarnaccia

Si avvicina l’estate, con il piacere d’indossare orologi legati alla grande tradizione nautica. Sportivi, con un cuore tecnologico e uno spirito vintage.

Da sinistra: Ulysse Nardin; Corum; Breguet; Chopard; Panerai; IWC, Rolex.

L’ orologeria è sempre stata parte integrante della storia della nautica, tanto che molte maison hanno lavorato a stretto contatto con i professionisti del mare per realizzare strumenti sempre più precisi con un unico obiettivo: non far perdere la rotta alle imbarcazioni e arrivare così al porto di destinazione. Un legame indissolubile che ogni anno si rinnova con la creazione di nuovi segnatempo, chiari esempi di modernità orologiera per materiali e tecnologia, ma che, è proprio il caso di dirlo, restano sempre ancorati alla tradizione. Orologi sportivi, alcuni con il vezzo di un tocco di classicità in più, che ricordano eventi del passato legati al mare, altri realizzati con materiali tipici utilizzati sugli yacht, e poi modelli perfetti da consultare durante le regate.

  1. Ulysse Nardin

    Il Marine Diver richiama il legame che la maison svizzera ha con la navigazione: il quadrante blu ha un motivo a onde, mentre il fondello ha incisa una nave e la scritta «Conquer the ocean». Cassa in oro rosa 44 mm e movimento automatico. 29.800 euro.

  2. 2.
    scheda

    II quadrante dell’Admiral’s Cup AC-One 45 Bois, realizzato in teak, uno dei materiali più riconoscibili delle barche a vela, ha bandiere nautiche sul reahut, cassa dodecagonale in titanio e movimento automatico. 7.375 euro.

  3. Richard Mille

    RM 60-01 Regatta Flyback Chronograph, modello meccanico ultra tecnico per navigatori futuristici, presenta funzioni di countdown, Utc (per calcolare un secondo fuso) e calendario annuale: il tutto azionato da un movimento automatico con diversi componenti in titanio. 157mila euro.

  4. Breguet

    Il Marine Chronographe 200 Ans de Marine celebra i 200 anni dalla nomina di Orologiaio della Marina reale del re di Francia Luigi XVIII del grande Abraham-Louis Breguet, a cui il brand deve il nome. 200 pezzi in platino, con quadrante inciso a mano, lancette in oro e movimento automatico. 50.200 euro.

  5. Chopard

    L’Happy Beach Chrono, orologio per signora con cassa in oro rosa, ha disegnato sul quadrante un particolare della spiaggia, sopra il quale si muovono dei diamanti incastonati all’interno di un paio di infradito stilizzate in oro. Anche il cinturino a strisce è un richiamo all’estate e al mare. 21.210 euro.

  6. Officine Panerai

    Il Mare Nostrum Titanio 52mm è una riproduzione fedele di un vecchio modello che venne consegnato nel 1943 dalla famiglia Panerai agli ufficiali di coperta della Regia Marina Italiana e battezzato all’epoca Mare Nostrum. 150 esemplari con cassa extra large di 52 mm di diametro e movimento manuale con funzioni cronografiche. 39.500 euro.

  7. 7.
    IWC
    scheda
    IWC

    Dimensioni leggermente inferiori per il diametro della cassa in acciaio rispetto al passato (da 45,4 mm a 43,5 mm) nel nuovo Portugieser Yacht Club Chronograph. Tra le funzioni azionate dal movimento automatico, ci sono il cronografo flyback, datario e i piccoli secondi con dispositivo di stop. Cinturino in caucciù. 12.300 euro.

  8. 8.
    scheda
    Rolex

    Cassa in oro Everose e quadrante nero: il nuovo Yacht Master 40 indossa la black tie. Nero che torna anche sul disco in Cerachrom posizionato sulla lunetta girevole bidirezionale e sul cinturino in maglie flessibili di metallo ricoperte da un elastometro con chiusura in oro. 22.100 euro.

Classifica elaborata 23 giugno 2015
  • email
  • Print
  • Facebook
  • Twitter

Lascia un commento