La danza delle ore

Orologi e Gioielli di paco guarnaccia

SOFISTICATE COMPLICAZIONI E MANIFATTURE UNICHE. MA ANCHE SMALTI, INCISIONI E ADDIRITTURA AUTOMI CHE PRENDONO VITA SU QUADRANTI DA INCORNICIARE COME OPERE D’ARTE. ECCO SETTE CAPOLAVORI DA METTERE AL POLSO

JAQUET DROZ – TROPICAL BIRD REPEATER
Un colibrì sbatte le ali tra le sterlizie, mentre un pavone, alle sue spalle, mostra il suo coloratissimo piumaggio, le libellule volano e un tucano sbuca dalle foglie di una palma. Non sono le immagini di un documentario, ma è tutto quello che accade sul quadrante dello spettacolare orologio Tropical Bird Repeater. Flora e fauna sono automi (sette in totale) realizzati interamente a mano da maestri incisori e miniaturisti che prendono vita muovendo la leva posizionata nel lato sinistro della cassa in oro (bianco o rosa) di 47 mm di diametro che aziona anche la ripetizione minuti. Il quadrante è tutto in madreperla bianca incisa e dipinta a mano, il complicato movimento è a carica manuale. Costa 686mila euro. www.jaquet-droz.com

RICHARD MILLE – RM 11-03 MCLAREN
La partnership con una delle più gloriose scuderie di Formula 1, l’inglese McLaren, ha dato la possibilità a Richard Mille di realizzare un altro orologio tecnicamente all’avanguardia. La cassa è in Carbon TPT con inserti in Quartz TPT arancione (il colore del team), materiali che rendono il modello ultra resistente ma anche leggerissimo. I pulsanti cronografici sono in titanio e richiamano i fari della McLaren 720S, mentre la corona ricorda i cerchioni in lega leggera delle supercar britanniche. Il movimento non poteva che essere un motore super potente: un calibro automatico con funzione di cronografo flyback. Inoltre, chi acquisterà il nuovo bolide McLaren Ultimate Series potrà ordinare un RM 11-03 con lo stesso numero di serie. Costa 199.500 euro. www.richardmille.com

AUDERMARS PIGUET – ROYAL OAK CONCEPT FLYING TOURBILLON GMT
La forma particolare del Royal Oak è già di per sé un unicum nel mondo delle lancette. In questo modello speciale la caratteristica lunetta ottagonale con viti a vista (firma inconfondibile della collezione) è in ceramica nera, mentre la cassa di 44 mm di diametro è in titanio microbrille. Ma è il quadrante a essere un inno all’architettura moderna: a ore 3 mostra l’indicazione di un secondo fuso orario, a ore 6 quella della posizione della corona e, infine, a ore 9 uno scenografico tourbillon volante che è parte del movimento a carica manuale di manifattura. Il cinturino è in caucciù nero con la chiusura nello stesso materiale della cassa, il titanio microbrille. Costa 178mila euro circa. www.audemarspiguet.com


CARTIER – RÉVÉLATION D’UNE PANTHÈRE
La pantera è un animale che ama mimetizzarsi nella giungla ed è anche il simbolo della maison francese. Questo modello gioca proprio a nascondere le forme del felino per poi svelarle a chi l’indossa. Il tutto grazie a delle micro particelle a forma sferica in oro che, muovendo il polso, vengono indirizzate sul quadrante fino a mostrare un motivo stilizzato che riproduce il muso del felino. Il Révélation d’une Panthère è disponibile con cassa in oro rosa, lunetta con 43 diamanti incastonati e il quadrante laccato in tre colorazioni differenti (ciascuna prodotta solo in 100 esemplari), cui si abbinano altrettante pietre preziose incastonate nella corona: il modello verde monta uno smeraldo, la versione rossa un rubino e, infine, quello nero un diamante. Ogni modello costa 110mila euro. www.cartier.it


VACHERON CONSTANTIN – MÉTIERS D’ART LES AÉROSTIERS VERSAILLES 1783
Nuovo capitolo per la collezione dedicata ai mestieri dell’arte di Vacheron Constantin che quest’anno ha presentato i cinque modelli Les Aérostiers per celebrare cinque voli storici avvenuti in mongolfiera. In ogni versione l’aspetto che risalta è la scenografica mongolfiera in oro che domina il quadrante, incisa a mano fino a creare un effetto 3D. Dietro alla mongolfiera, un fondo traslucido ottenuto usando una particolare smaltatura. Forma e sostanza, perché ad animare i modelli è un movimento meccanico a carica automatica con massa oscillante in oro che permette di vedere il giorno della settimana e la data saltanti. Edizione limitata a cinque esemplari per versione, ognuno costa 150mila euro. www.vacheron-constantin.com
PATEK PHILIPPE – REF.5531R
Lavaux è una regione del Lago di Ginevra diventata patrimonio Unesco nel 2007, grazie agli oltre 800 ettari di vigneti terrazzati che si estendono tra Losanna e Montreux e da cui si gode una vista mozzafiato del lago. Un’istantanea di questo paesaggio è stata immortalata da un’altra eccellenza ginevrina, Patek Philippe, nel centro del quadrante del Ref.5531R con un micro dipinto in smalto cloisonné. Ma è solo una delle particolarità di questo modello che rientra nel segmento delle grandi complicazioni della maison. Il movimento automatico aziona la ripetizione minuti che, per la prima volta in orologeria, suona l’ora locale in qualunque parte del mondo ci si trovi e, appunto, l’ora universale. La cassa è in oro rosa. Prezzo su richiesta. www.patek.com


OFFICINE PANERAI – L’ASTRONOMO
Il nuovo Luminor 1950 Tourbillon Moon Phases Equation of Time Gmt – 50 mm può essere chiamato semplicemente L’Astronomo, appunto, e rappresenta un grande step per la casa orologiera fiorentina. A partire dalle indicazioni delle fasi lunari (posizionate sul retro), dettaglio che non si era mai visto nelle passate referenze, e dall’inedito sistema di segnalazione della data creato utilizzando dei cristalli polarizzati. Quadrante scheletrato sul quale è possibile osservare anche l’equazione del tempo, il tourbillon e l’indicatore di un secondo fuso orario. Complicazioni azionate da un movimento meccanico a carica manuale di manifattura. Cassa in titanio nella versione basica, ma può essere scelta in altri materiali. Così come si potranno scegliere il colore delle lancette e i cinturini. Costa 199mila euro, personalizzazione esclusa. panerai.com

Classifica elaborata 08 agosto 2018
  • email
  • Print
  • Facebook
  • Twitter

Lascia un commento