Le aste del 2013

Arte e Design di Stefano Cosenz

Le migliori aste, i top lot e i record mondiali per artista. Dall’arte contemporanea a quella antica, dalla post war all’impressionismo, senza dimenticare le collezioni private: ecco, da inizio anno, gli appuntamenti che hanno già fatto storia nel mondo delle aste.


E per essere sempre aggiornati sui risultati delle aste, sintonizzatevi su Top Lot, la prima trasmissione televisiva dedicata al mondo delle aste di Christie’s e Sotheby’s, in onda il sabato, alle 23.30, su ClassTV (DTT 27), ill weekend su Class CNBC (SKY 507).

  1. Christie’s, 12 novembre, New York

    Da Christie’s, il 12 novembre, nella vendita serale di post-war e arte contemporanea di New York, il fatturato è stato di 691.583.000 dollari (435.697.290 sterline, 511.771.420 euro) con il 91% dei lotti venduti. Top lot, Three Studies Of Lucian Freud, trittico di Francis Bacon del 1969, venduto per 142.405.000 dollari (89.715.150 sterline), record mondiale per l’artista e record mondiale per un’opera d’arte, battendo quindi il record mantenuto da The Scream di Edvard Munch battuto da Sotheby’s a New York nel maggio 2012 per 119.922.496 dollari. In seconda posizione, Balloon Dog (Orange), monumentale scultura del 1994 di Jeff Koons, venduta per 58.405.000 dollari (36.795.150 sterline), una delle cinque versioni dell’opera (le altre sono in colore blu, magenta, rosso, giallo), record mondiale per l’artista e record mondiale per un’opera di un’artista vivente. Nei top ten dell’asta, in decima posizione, un’opera italiana, un Concetto spaziale, La Fine di Dio del 1963 di Lucio Fontana, venduto per 20.885.000 dollari (13.157.550 sterline, 15.454.900 euro), record mondiale per l’artista.

  2. Christie’s, 15 maggio, New York

    Da Christie’s, il 15 maggio, a New York, durante la vendita serale di post-war e arte contemporanea che ha fatturato di 495.021.500 dollari (326.714.190 sterline, 386.116.770 euro) con il 94% dei lotti venduti, top lot un olio di Jackson Pollock appartenente alla sua serie degli sgocciolamenti, Number 19, 1948, venduto per 58.363.750 dollari (38.520.075 sterline) contro una stima di 25/35 milioni di dollari, record mondiale per l’artista. Altri quattro record mondiali tra i top ten: una tela di Roy Lichtenstein del 1963, Woman with Flowered Hat, ha realizzato 56.123.750 dollari (37.041.675 sterline) (stima a richiesta); una tela di Jean-Michel Basquait del 1982, Dustheads, ha realizzato 48.843.750 dollari (32.236.875 sterline) contro una stima di 25 / 35 milioni di dollari; un olio su tela di Philip Guton del 1958, To Fellini, ha realizzato 25.883.750 dollari (17.083.275 sterline) contro una stima di 8/12 milioni di dollari; una tela di Piero Manzoni del 1958, Achrome, ha realizzato 14.123.750 dollari (9.321.675 sterline) contro una stima di 6/9 milioni di dollari.

  3. Sotheby’s, 13 novembre, New York

    Da Sotheby’s, il 13 novembre, a New York, la vendita serale di arte contemporanea ha fatturato 380.642.000 dollari (239.502.927 sterline), con l’88,5% dei lotti venduti. Top lot, Silver Car Crash (Double Disaster) del 1963 di Andy Warhol venduto per 105.445.000 dollari (66.346.820 sterline), record mondiale per l’artista.

  4. Sotheby’s, 14 maggio, New York

    Da Sotheby’s, il 14 maggio, a New York, durante la vendita serale di arte contemporanea che ha fatturato di 293.587.000 dollari (191.686.472 sterline, 225.997.829 euro) con l’82,8% dei lotti venduti, top lot un olio su tela di Barnett Newman del 1953, Onement VI, capolavoro dell’espressionismo astratto, ha realizzato 43.845.000 dollari (28.626.926 sterline) contro una stima di 30/40 milioni di dollari, record mondiale per l’artista. Altri due record mondiali per due artisti nei top ten: un olio di Gerhard Richter del 1968, Domplatz, Mailand (Cathedral Square, Milan), appartenente alla serie del fotorealismo, ha realizzato 37.125.000 dollari (24.239.358 sterline) contro una stima di 30/40 milioni di dollari; una scultura di Yves Klein del 1959, Sculpture éponge bleue sans titre, SE 168, pigmento in resina sintetica su spugna, ha realizzato 22.005.000 dollari (14.367.328 sterline) (stima a richiesta), record mondiale per una scultura dell’artista.

  5. Sotheby’s, 6 novembre, New York

    Da Sotheby’s, il 6 novembre, a New York, la vendita serale di impressionisti e arte moderna ha  fatturato di 290.244.000 dollari (180.601.084 sterline) con l’81,2% dei lotti venduti. Top lot: una scultura in bronzo di Alberto Giacometti del 1954-55, Grande tête mince (Grande tête de Diego), venduta per 50.005.000 dollari (31.115.052 sterline). Tra i top ten, in quinta posizione, un’opera italiana futurista, Automobile in corsa del 1013 di Giacomo Balla, venduta per 11.477.000 dollari (7.141.435 sterline) record mondiale per l’artista.

  6. Sotheby’s, 7 maggio, New York

    Da Sotheby’s, il 7 maggio, a New York, una vendita serale di impressionismo e arte moderna ha fatturato di 230.040.000 dollari (148.059.472 sterline, 175.391.514 euro) con l’84,5% dei lotti venduti. Top lot: un olio su tela di Paul Cézanne del 1889-90, Les Pommes, ha realizzato 41.605.000 dollari (26.778.014 sterline) contro una stima di 25 / 35 milioni di dollari. Un record mondiale per artista nei top ten: un olio di Georges Braque del 1907, Paysage à La Ciotat, ha realizzato 15.845.000 dollari (10.198.237 sterline) contro una stima di 10 / 15 milioni di dollari.

  7. Christie’s, 6 febbraio, Londra

    Da Christie’s, a Londra, il 6 febbraio, la vendita serale di impressionisti, arte moderna e surrealisti ha fatturato di 136.462.100 sterline (213.426.725 dollari) con l’89% dei lotti venduti. Top lot, olio su tela di Amedeo Modigliani del 1919, Jeanne Hébuterne (au chapeau), realizzo 26.921.250 sterline (42.104.835 dollari) contro una stima di 16/22 milioni di sterline. In quarta posizione un olio di Berthe Morisot del 1881, Après le dejeuner, realizza 6.761.250 sterline (10.924.931 dollari), contro una stima di 1,5 / 2,5 milioni di sterline, record mondiale per un’opera di una donna all’asta.

  8. Sotheby’s, 19 giugno, Londra

    A Sotheby’s, il 19 giugno, a Londra, la vendita serale di impressionisti e arte moderna ha fatturato di 105.939.000 sterline (165.932.256 dollari) con l’81,7% dei lotti venduti. Top lot un olio su tela di Claude Monet del 1908, Le Palais Contarini, venduto per 19.682.500 sterline (30.828.700 dollari).

  9. Sotheby’s, 5 febbraio, Londra

    Da Sotheby’s, il 5 febbraio, a Londra, la vendita serale di impressionisti e arte moderna ha fatturato di 104.404.900 sterline (164.270.670 dollari), con l’85% dei lotti venduti. Top lot, l’olio su tela di Pablo Picasso del 1932, Femme assise près d’une fenêtre, realizzo 28.601.250 sterline (45.001.207 dollari).

  10. Christie’s, 8 maggio, New York

    Da Christie’s, l'8 maggio, a New York, una vendita serale di impressionisti e arte moderna fatturato di 158.505.000 dollari (101.443.200 sterline, 120.463.800 euro) con il 94% dei lotti venduti. Top lot e record mondiale per l’artista: Le petit pâtissier, olio su tela di Chaïme Soutine del 1927, ha realizzato 18.043.750 dollari (11.548.000 sterline) contro una stima di 16/22 milioni di dollari.

Classifica elaborata 25 novembre 2013
  • email
  • Print
  • Facebook
  • Twitter

Lascia un commento

  • blog