Le auto del 2012

Motori di Emanuele Elli

Dalla Mercede SL, fedelissima al credo sintetizzato nella sigla S(sport) e L (leggerezza), alla nuova Ferrari, che si svelerà solamente al prossimo Salone di Ginevra (8-18 marzo). Dal debutto della nuova ammiraglia della gamma Premium di Citroen alla V40, familiare sportiva di Volvo. Senza dimenticare la prima spider Mini e il nuovo crossover Mazda. Ecco i dieci modelli destinati a segnare il 2012 degli appassionati di automobili.

  1. Mercedes SL

    Dopo sei generazioni e sessant'anni di storia, la roadster Mercedes si ripresenta più affascinante che mai e fedelissima al credo sintetizzato nella sigla SL, ovvero Sport e Leggerezza. Il nuovo telaio completamente in alluminio, vera novità di questa edizione 2012, alleggerisce infatti la vettura e consente ai nuovi motori da 4.6 cc di erogare una potenza ancora maggiore con consumi ridotti anche del 22% rispetto al modello precedente. Disponibile nelle versioni 350 (motore V6 da 306 cv) e 500 (V8 da 435 cv), la nuova SL è arricchita di dettagli stilistici che ne esaltano il carattere sportivo e di dotazioni hi-tech ancora più lussuose. Fiore all'occhiello l'hard top che in 20 secondi trasforma la roadster o in una coupé e viceversa. Si può anche scegliere tra tre versioni del tetto ripiegabile: verniciato, in vetro o la versione Panorama, con Magic Sky Control che oscura o meno il cristallo con un semplice pulsante. Prezzi da 98mila euro.

  2. Ferrari 599

    Dopo cinque anni di vita il 2012 manderà in pensione la 599 GTB, l'ultima Ferrari della generazione precedente a quella attuale. I ben informati assicurano che si chiamerà F620, ma per averne la certezza occorrerà aspettare i giorni del prossimo Salone di Ginevra (8-18 marzo 2012) quando la casa di Maranello toglierà il velo dalla nuova due posti della linea V12. La parentela meccanica più ravvicinata sarà con la rivoluzionaria FF, della quale avrà lo stesso motore 6.3 di cilindrata e il cambio a sette marce a doppia frizione, ma una potenza maggiore, probabilmente vicina ai 710 cv.

  3. Bmw Serie 6 Grand Coupè

    È la risposta di Bmw alla Mercedes CLS, berlina sportiva creata quasi un decennio fa e rimasta fino a oggi unica nel suo genere. La terza versione della nuova Serie 6 della casa di Monaco infrange questo tabù puntando su un'auto che unisce le caratteristiche di una coupè granturismo a una classica Serie 7. Pensata per offrire il massimo comfort di viaggio a quattro passeggeri (è definita dalla casa una 4+1), esibisce una dotazione sportiva di prim'ordine, basti pensare al cambio automatico sportivo a otto rapporti, proposto di serie. La versione top, la 650i, sviluppa 450 cv di potenza e scatta da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi.

  4. Porsche Boxster

    La più piccola biposto di Stoccarda si scopre grande e, alla sua terza generazione, si presenta cresciuta in tutto. Nuovo pianale, carrozzeria ultraleggera, abitacolo ampliato e con una console centrale che ha poco da invidiare a quelle di Panamera e 911, la Porsche Boxster monta un motore 6 cilindri più piccolo, “solo” 2,7 l., ma più potente di quello attuale, con 265 cv di potenza. La versione S si spinge più in là, con un motore da 3,4 l. e 315 cv che, se abbinato al cambio PDK 7 marce consente alla tedesca di ottenere prestazioni da brivido (0-100 km/h in 5 secondi) con consumi relativamente contenuti (8 l/100 km).

  5. Citroën Ds5

    Già ammirata in diverse vetrine internazionali, la nuova ammiraglia della gamma Premium di Citroën farà il suo debutto sulle strade nelle prossime settimane. La Ds5 è una Coupè Granturismo, lunga 4,5 m, con un ampio bagagliaio, un abitacolo impreziosito da inserti in alluminio, seta e pelle e una dotazione hi-tech interessante, con il servizio Citroen eTouch per essere sempre connessi e, se necessario, direttamente collegati ai centri di assistenza. La vera novità, però, è sotto il cofano della versione HYbrid4 che condivide con le più recenti Peugeot l'architettura del sistema ibrido che unisce un motore diesel tradizionale da 2 l. a un propulsore elettrico per un totale di 200 cv.

  6. Mini Roadster

    Un'altra scoperta è destinata a segnare il 2012 degli appassionati di automobili. È la prima spider Mini e sesto modello della famiglia. Si chiamerà Mini Roadster, sarà disponibile in quattro versioni e quattro motorizzazioni: tre benzina, tra cui la cattiva John Cooper Works da 211 CV (0-100 km/h in 6,5 secondi, 237 km/h) e il diesel già noto in casa Mini, un 2 l. da 143 cv che denuncia un consumo di 4,3 litri/100 km, una velocità massima di 211 km/h e un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 8,1 secondi. Per tutte cambio di serie manuale a 6 rapporti, capote rigorosamente nera e in tela, ad apertura manuale e spoiler posteriore che fuoriesce automaticamente oltre gli 80 km.

  7. Mazda Cx-5

    Ancora deve debuttare sulle strade e già il nuovo Crossover Mazda si pone al vertice del segmento dei Suv compatti, quantomeno per dimensioni, essendo lungo 4,54 m, largo 1,84 e alto 1, 67 m. Un quasi Suv, insomma, che offre la massima capienza e abitabilità interna mantenendo una buona agilità. Merito anche dei motori brillanti, sia il benzina 2.0 SkyActiv-G da 165 cv, anche in versione a trazione integrale, e dei due diesel SkyActiv-D 2.2 turbo da 150 cv e 175 cv di potenza. Consumi dichiarati rispettivamente di 6 l. e 4,5 l./100 km grazie anche al dispositivo i-stop.

  8. Volvo V40

    Dalla nuova familiare sportiva di Volvo, sigla V40, si conoscono appena le forme esteriori, ancora nascoste da un velo che sarà tolto solo in occasione del prossimo Salone di Ginevra (8-18 marzo). Più grande e completa dalla berlina media C30 e più piccola e manovrabile dalla S60, la nuova Volvo monterà un motore a 4 cilindri, disponibile fin da subito in versione benzina e diesel, con iniezione diretta e turbo.

  9. Peugeot 508 RXH Limited Edition

    La versione di lancio della bella berlina 508 RXH sarà prodotta in 300 esemplari numerati, tutti di colore Brun Calern, con cerchi da 18 pollici, proiettori allo Xeno direzionali, acquistabili on-line a un prezzo di 47.300 euro. É solo l'antipasto della station wagon alto di gamma che vedremo nel 2012 anche in altre versioni. Comun denominatore di tutte è la piattaforma Hybrid4 già utilizzata da Peugeot sulla 3008 e che consente alla 508 di avere quattro ruote motrici, le due anteriori spinte dalla trazione del motore diesel e le due posteriori da un propulsore elettrico, combinabili in diverse modalità di guida, da 4x4 a Zev, ovvero a zero emissioni, a un assetto più sportivo che sfrutti appieno gli oltre 200 cv di potenza complessiva. Anche l'allestimento interno è al top e include sedili elettrici anteriori, head up display, tetto panoramico, impianto audio evoluto e navigatore satellitare.

  10. Toyota GT 86

    La nuova rivale di Audi TT e Nissan 370Z è una coupé quattro posti a trazione posteriore dalla chiara vocazione sportiva. Anzi, a dire il vero, le rivali sono due perché lo stesso motore Subaru boxer da 2 l. e 200 cv è montato sulla Toyota GT 86 e sulla gemella Subaru BRZ STI, molto simili anche nell'estetica, fatto salvo per qualche particolare nell'anteriore. Il cambio a 6 marce potrà essere manuale o automatico con palette al volante, e anche la trasmissione sarà ottimizzata con differenziale e controllo di stabilità per non togliere piacere alla guida sportiva.

Classifica elaborata 20 gennaio 2012
  • email
  • Print
  • Facebook
  • Twitter

Lascia un commento