Real estate a Milano

Moda e Tendenze di Valentina Valota

Come va il mercato immobiliare a Milano? Dopo le difficoltà del 2008-2009, le contrazioni si sono assestate, nell’ultimo semestre, a un -0,4% (fonte: Tecnocasa group), che non intacca però le zone centrali. Eppure anche in centro ci sono quartieri più desiderati di altri, e, come sempre accade nella vita, i più desiderati sono anche quelli per i quali c’è carenza di offerta. Ecco gli otto quartieri dove la maggior parte dei milanesi amerebbero abitare e dove investire è sempre un affare.

  1. 1.
    scheda

    Brera rimane la zona più desiderabile. In vie come Corso Garibaldi, Fiori Chiari, Fiori Scuri, Solferino e l'area compresa tra via San Marco e Moscova, complice la carenza di offerta, i prezzi si aggirano sui 9mila euro al mq, con picchi di 11mila euro al mq su Foro Bonaparte.

  2. Il mercato nell'area intorno al Duomo risulta meno dinamico di Brera, mantiene alte quotazioni. Via Agnello, via Spadari e via Hugo sono le traverse più richieste e qui i prezzi al mq possono sfiorare i 9mila euro al mq.

  3. Il progetto Garibaldi-Porta Nuova procede velocemente e i tagli più richiesti sono monolocali (150-200mila euro) e bilocali (180-300mila euro), da giovani e genitori di studenti universitari. Il progetto ha determinato anche un aumento dei prezzi dell'usato, che non scende mai al di sotto dei 5mila euro.

  4. 4.
    scheda

    Stabile la desiderabilità della zona Fiera, con una predilizione per i trilocali.Ma, se per le abitazioni da ristrutturare in stabili di ringhiera tra Wagner e Buonarrotti si può spendere tra i 4.500 e 5.500 euro, per una casa in stile liberty in Pagano le quotazioni oscillano tra i 6 i 10mila euro.

  5. Stabili le quotazioni in zona Porta Romana, con aumento di richiesta e scarsa offerta. Qui i tempi di vendita non superano i tre mesi e la domanda di chi cerca per uso diretto si orienta verso i quattro-cinque locali. L'area più apprezzata è quella tra via Quadronno e via Bianca di Savoia (5-8mila euro al mq). Le nuove costruzioni possono toccare i 12mila euro, che scendono fino a 6mila per le abitazioni poste su corso di Porta Romana e Vigentina, dove le case di ringhiera costano intorno ai 5mila euro al mq.

  6. In rialzo le quotazioni (+09%) della zona di corso Indipendenza, piazzale Dateo e corso Concordia. Chi cerca in questa zona predilige appartamenti signorili, posizionati ai piani alti e dotati di terrazzo, possibilmente nelle strade laterali, più tranquille. I tratti più ricercati sono piazza Risorgimento, via Goldoni e e corso Concordia, ambito soprattutto da professionisti che lavorano nella zona, dove le soluzioni signorili ristrutturate si attestano sui 7mila al mq, ma possono raggiungere gli 8.500 euro.

  7. Scendono le quotazioni nelle traverse di via Torino che vanno verso piazza Missori e su via Torino stessa, dove le quotazioni si attestano sui 5-6mila euro. Ma piazza Sant'Alessandro è sempre desideratissima e ha quotazioni che oscillano tra i 7 e gli 8mila euro.

  8. Si alza l'offerta di qualità in zona XXII marzo, veicolata in particolare dai cantieri dell'ex area Porta Vittoria, quasi ultimato, e l'ex Rolling Stone dove dovrebbe sorgere una torre di 13 piani in classe A. Per le soluzioni nuove i prezzi vanno dai 5.400 ai 7500 euro, mentre per i palazzi d'epoca nelle traverse più tranquille di XXII Marzo ci si aggira 4.600-5mila euro al mq e in area corso Plebisciti si superano i 6mila euro.

Classifica elaborata 20 gennaio 2012
  • email
  • Print
  • Facebook
  • Twitter

2 Risposte a “Real estate a Milano”

  1. FsUajnshOn dice:

    ultram 50mg cost of ultram without insurance – tramadol generic for ultram

  2. jlnTvecSCO dice:

    redirected valium vertigo – valium 5 side effects

Lascia un commento