Scelta di campo

Moda e Tendenze di giada barbarani

Il principe Harry e il campione di polo Nacho Figueras.

Lo sport dei re, o il re degli sport, come viene definito il polo fin dall’antichità, ha origini incerte: si sa che viene dall’Oriente, probabilmente dalle popolazioni nomadi come i Mongoli dell’Asia centrale la cui vita era, ed è tuttora, incentrata sul cavallo, per poi approdare in Persia. Si narra che in Cina saper giocare bene a polo fosse il presupposto per conquistare importanti cariche politiche, senza dimenticare che in India era praticato dai maharaja. L’unica certezza è che il polo ha conservato nei secoli il suo Dna nobile: dai re di Persia ai principi inglesi. L’eleganza, la virilità e anche un certo snobismo dei giocatori sono rimasti immutati, ma sono cambiati i costumi, grazie alle maison di moda che sono scese in campo: da La Martina, brand che si ispira al polo, a Ralph Lauren, che ha creato l’iconica collezione Polo Ralph Lauren con il simbolo del giocatore a cavallo e ha scelto come testimonial il campione argentino Nacho Figueras, ambasciatore della Fondazione Sentebale, nata su iniziativa del principe Harry (nella foto sopra, i due insieme). Dal campo alla passerella il passo è stato breve, e oggi lo stile polo è sinonimo di lifestyle. Ecco i pezzi must: dalle polo agli stivali, all’orologio icona.

Ralph Lauren.

Maglia a righe bicolore con logo ricamato. 95 euro. Ralph Lauren.

La Martina.

Polo in piquet con dettagli sulle spalle.  179 euro. La Martina.

Etiqueta Negra.

Abbottonatura rifinita da gros  grain bicolore e ricamo. 102 euro. Etiqueta Negra.

U.S. POLO ASSN

Manica lunga  con patch per la polo in cotone.  115 euro. U.S.POLO ASSN

Fasciani.

Modello artigianale di Alberto Fasciani. Su misura, 2mila euro.

La Martina.

Modello tecnico di La Martina, prezzo su richiesta.

Jaeger-LeCoultre.

Il modello Grande Reverso Ultra Thin 1931 di Jaeger-LeCoultre, con cassa in oro rosa e quadrante color cioccolato. Il cinturino è in cuoio di Cordova. 16.800 euro.

Classifica elaborata 13 luglio 2015
  • email
  • Print
  • Facebook
  • Twitter

Lascia un commento

  • blog