Tempo di sub

Orologi e Gioielli di redazione

Tecnologia ed estetica per orologi che vanno bene in fondo al mare come nella vita di tutti i giorni: Steve McQueen con il suo Rolex ne è la dimostrazione.

Un orologio per essere definito subacqueo deve superare innanzitutto rigidi test d’impermeabilità. Poi deve essere resistente e perfettamente leggibile in condizioni di scarsa leggibilità (negli abissi). Alcuni segnatempo riescono a raggiungere profondità incredibili, altri invece sono meno sensibili agli urti. Ecco i sette modelli da portarsi senza indugio sott’acqua, ma anche da indossare tutti i giorni, in ufficio come nel tempo libero.

  1. 1.
    scheda
    Rolex

    Il Sea Dweller, l'orologio che ha introdotto il concetto di impermeabilità nell'orologeria, facendo entrare i segnatempo nell'era moderna, viene oggi riproposto in una nuova versione chiamata Sea-Dwlerrer 4000 sempre capace di resistere fino a 1.220 metri di profondità e con un pulsante studiato per la fuoriscita dell'elio. In acciaio con lunetta girevole in cerachrom nera. Costa xxxxx euro.

  2. 2.
    IWC
    scheda
    IWC

    Se per caso fosse in programma una gita alla Fossa delle Marianne, l'Aquatimer Automatic 2000 dovrebbe far parte della spedizione. Fino a 2.000 metri di profondità è l'impermeabilità garantita da questo modello con cassa in titanio e movimento automatico. Lo stile essenziale è ispirato al design Porsche di un modello del passato. Cinturino in caucciù. Costa 9.100 euro.

  3. 3.
    scheda
    Omega

    Un orologio dallo spessore tecnico importante e capace di scendere fino a 600 metri di profondità che però contribuisce alla salvaguardia dei mari, dal momento che parte del ricavato dalle vendite di questo modello sono destinate al finanziamento per progetti ecologici. Ecco il Seamaster Planet Ocean 600M con scala d'immersione e anche funzioni di lettura di un secondo fuso orario.

  4. Audemars Piguet

    Si può scendere fino a 300 metri con il Royal Oak Offshore Diver che ha come punto di forza quello di avere una cassa, lunetta, corona, carrure e corona in una speciale ceramica bianca che lo rende resistentissimo ai graffi più del 40% rispetto a quelli in ceramica nera (la durezza è pari a 1850 Vickens, invece che 1.300). Internamente ruota la lunetta per stabilire la durata dell'immersione.

  5. Cartier

    Per la sua storia fatta di modelli eleganti e preziosi, potrebbe risultare difficile per un amante di orologi pensare che Cartier abbia creato un segnatempo dedicato alla subacquea, ma quest'anno la maison francese ha lanciato il Calibre de Cartier Diver, un modello che non rinuncia all'estetica ma che racchiude tutte quelle caratteristiche tecniche fondamentali per un subacqueo: impermeabilità fino a 300 metri; leggibilità totale in immersione anche grazie a indicatori e lancette in super-LumiNova; la possibilità di vedere il tempo di immersione grazie a una lunetta girevole unidirezionale. Cassa in acciaio e movimento meccanico di manifattura.

  6. Blancpain

    Con il Fifty Fathoms Bathyscaphe, Blancpain riattualizza un vecchio cavallo di battaglia della sua produzione degli anni 50. Tecnicamente questo modello presenta delle novità importanti come la spirare in silicio amagnetica che permette all'orologio di avere un fondo cassa trasparente. Inoltre, la scala di misura è in un futuristico materiale chiamato Liquidmetal che unito alla ceramica della lunetta aumenta la resistenza ai graffi e agli urti. 300 metri è il limite di profondità che questo orologio può raggiungere.

  7. Girard Perregaux

    Severi test d'impermeabilità fanno del Sea Hawk uno dei modelli più affidabili in fatto di resistenza alle profondità: 300 i metri che questo orologio può raggiungere. Inoltre la corona per essere più comodamente indossabile è stata posizionata a ore 4. Leggibilità importante grazie all'utilizzo di materiale luninescente per indici e lancette. La cassa è in forte ceramica nera, il cinturino in caucciù con fibbia in titanio.

Classifica elaborata 28 aprile 2014
  • email
  • Print
  • Facebook
  • Twitter

Lascia un commento