Top five

Moda e Tendenze di Samantha Primati
  • Il modello di Corneliani.

    Il modello di Corneliani.

  • Il modello di Lardini.

    Il modello di Lardini.

  • L\'attore Michael York nel 1967.

    L’attore Michael York nel 1967.

  • Il modello di Orazio Luciano.

    Il modello di Orazio Luciano.

  • Il modello di Ermenegildo Zegna.

    Il modello di Ermenegildo Zegna.

  • L\'attore Robert Wagner.

    L’attore Robert Wagner.

  • L\'attore Kevin Costner.

    L’attore Kevin Costner.

  • Il modello di Lubiam.

    Il modello di Lubiam.

«Mai confondere l’eleganza con l’essere snob», parola di Yves Saint Laurent. E se il duca di Windsor, nelle fredde serate d’inverno indossava sopra lo smoking un cappotto foderato di pelliccia, perché non imitarlo? Monopoetto o doppiopetto poco importa, quel che conta nella scelta di un capospalla è la forma delle spalle e la larghezza del torace. Nè troppo smilzo, nè troppo abbondante, ma deve seguire la forma del corpo con armonia. Ecco cinque cappotti molto diversi tra loro da indossare in città o in campagna.

  1. Lardini

    Cappotto effetto ammagliato in lana sfoderato e decostruito, con doppi spacchi laterali sul dietro.

  2. Ermenegildo Zegna

    Cappotto grigio doppiopetto in Spazzolino grigio placcato.

  3. Orazio Luciano

    Cappotto doppiopetto con tasche applicate.

  4. 4.
    scheda
    Lubiam

    Cappotto in macro galles monopetto. Perfetto con l'abito business.

  5. Corneliani

    Cappotto in lana bouclé con cintura, in seta e lana.

Classifica elaborata 18 novembre 2013

Lascia un commento