Wood

Arte e Design di ilaria de bartolomeis
  • Move, design Rossella Pugliatti per Giorgetti.

    Move, design Rossella Pugliatti per Giorgetti.

  • Zinta, design Lievore Altherr Molina per Arper.

    Zinta, design Lievore Altherr Molina per Arper.

  • Desar, design Franco e Carlo De Re per Elite, To be.

    Desar, design Franco e Carlo De Re per Elite, To be.

  • Numero 3, design Patrizia Bertolini per Horm.

    Numero 3, design Patrizia Bertolini per Horm.

  • Kubo, design Luca Bazzi per Mo.Ba.

    Kubo, design Luca Bazzi per Mo.Ba.

  • ICubo, design Mario Prandina per Plinio il Giovane.

    ICubo, design Mario Prandina per Plinio il Giovane.

  • System, design Piero Lissoni per Porro.

    System, design Piero Lissoni per Porro.

L’interior design contemporaneo riscopre il legno in tutta la sua purezza e bellezza.
Classlife.it ha selezionato sette aziende del design che hanno presentato al Salone del mobile 2014 i migliori progetti realizzati con questo nobile materiale, nati dall’unione delle capacità manifatturiere dei maestri artigiani e dell’estro creativo dei designer più acclamati. Ogni pezzo è stato scelto secondo un criterio di eccellenza. Eccoli.

  1. 1.
    scheda
    Move

    Il tema del dondolo ritorna nei progetti di Rossella Pugliatti con l’avvolgente poltroncina Move. La seduta dal design dinamico, elegante e sinuoso è una sfida in termini di produzione perché la struttura è realizzata grazie all’incastro di due elementi dalle forme organiche. Il progetto è un eccellente esempio di leggerezza formale che rende omaggio alla qualità artigianale dell'azienda.

  2. 2.
    scheda
    Zinta

    Un foglio di legno curvato definisce la struttura della linea di divani disegnata dal trio Lievore Altherr Molina. Sono arredi modulari che possono essere affiancati per dare vita a composizioni articolate. Il segno minimale della seduta è ammorbidito da un sistema di cuscini. La collezione è stata scelta perché risponde alle esigenze contemporanee di personalizzazione degli arredi.

  3. 3.
    scheda
    Desar

    La bellezza delle venature del legno è esaltata nel piano in massiccio di rovere del tavolo Desar. L'aspetto rustico del top gioca in un'armonia di contrasti con la struttura delle gambe in ferro dallo stile postindustriale. Selezionato perché definisce una nuova tendenza dell'interior design: il raw design.

  4. Numero 3

    Purezza e funzionalità della forma caratterizzano la lampada Numero 3 la cui struttura è ottenuta grazie a una sofisticata tecnologia applicata alla lavorazione del legno. Uno stelo sottile, sapientemente piegato, restituisce un segno di grande equilibrio e leggerezza. Il progetto è stata selezionato perché rappresenta un perfetto esempio di estetica funzionale.

  5. 5.
    scheda
    Kubo

    La prestigiosa e antica tecnica dell'intarsio caratterizza il tavolino contenitore Kubo realizzato in palissandro india con inserti a contrasto in legno d'acero. Il progetto viene segnalato perché racconta la bellezza di questa tecnica artigianale rendendo omaggio alla capacità manifatturiera italiana.

  6. 6.
    scheda
    ICubo

    Le tecnologie di nuova generazione incontrano la tradizionale lavorazione del legno nei tavolini ICubo: un sistema a carica elettromagnetica permette di ricaricare senza fili smarthphone e tablet. Le linee sottili e i volumi svuotati del complemento d'arredo restituiscono un'immagine hi-tech. ICubo è un esempio ben riuscito di contaminazioni tra passato e presente.

  7. 7.
    scheda
    System

    Le tinte extrachiare e la texture ruvida dell’hemlock o le note scure e la superficie liscia dell’eucalipto sono solo alcune delle 15 essenze di legno in cui è declinata la libreria modulare System. Il riconoscimento va alla raffinata ricerca sui materiali e allo loro reinterpretazione.

Classifica elaborata 03 aprile 2014

Lascia un commento

  • blog