Arrivano i SUPERnormal

GENTLEMAN - MARZO 2012

Arrivano i SUPERnormal

Oltre il formalismo. Diretti alla sostanza delle idee e delle cose. Senza perdere carisma ed eleganza. Anzi, diventando archetipi-modelli di stile di vita. Eccoli, i SuperNormal, da Bill Gates (Microsoft) a Mark Zuckerberg (Facebook), da Larry Ellison (Oracle) a Jack Dorsey (Twitter), fino a Larry Page (Google, pag. 46): perché tutti i grandi protagonisti che hanno modificato la vita comune attraverso la tecnologia sono i più impermeabili alle seduzioni della moda? Della moda, ma non del lusso, se si sgancia il lusso dal concetto di costoso e lo si riporta alla capacità di scegliere il meglio e di apprezzare il lato bello della vita. Il segreto non c’è. O meglio, è nella personalità di questi grandi innovatori, che hanno fatto tutt’uno del loro stile di vita e di lavoro. I SuperNormal, come li ha chiamati l’architetto Italo Rota in una delle sue eccentriche, intelligenti e profonde analisi della società contemporanea dei consumi, sono un club di uomini di successo dalle scelte di vita integrali. Seguendo il filo rosso dell’innovazione assoluta, come si viaggerà nel futuro (pag. 56)? Ninfee, ecopolis galleggianti, suite galattiche, resort nello spazio saranno le vacanze a impatto zero del 2030. Mentre, per spostarsi, le concept car (pag. 76) puntano tutte sui motori ibridi. Il nuovo, la tecnologia, i SuperNormal e i resort del futuro sono una conferma di uno straordinario valore, che Gentleman ha sempre cercato, inseguito, proposto: la secolare sapienza tecnica (e non è un caso che, nell’antica Grecia, tèchne significasse tanto processo di fabbricazione quanto il suo risultato estetico). Ci sono prodotti, come il vino, fino ad arrivare a un tessuto, a una borsa femminile o a un paio di scarpe maschili, a un profumo, che si presentano apparentemente semplici, mentre nascondono procedimenti estremamente complessi. In questo numero, Ars tramandi (pag. 102) racconta come nasce un tessuto maschile, gli intrecci di trama e ordito che rendono un country tweed, un denim, un cavalry twill più secco, più morbido, più nervoso... Che cosa può mai mettere insieme insieme i SuperNormal, un SuperTuscan, uno Shetland? Il linguaggio della passione. Che cosa vi appassiona, gentili lettori? Andate a cercarlo nel vostro giornale. Buona lettura a tutti. (Giulia Pessani)